20 giugno 2019 - 05:52     Stampa    Italiano English Francais

www.angelamerici.it

«« torna / back / précédent


Periodico
Św. Aniela Merici i jej dzieło realizowane przez polskie Urszulanki Unii Rzymskiej

editori Grażyna Weronika Dryl OSU i Wojciech Misztal, Kraków 2013, pagine 280.


Fotografia

 

Il libro Św. Aniela Merici i jej dzieło realizowane przez polskie Urszulanki Unii Rzymskiej (Sant’Angela Merici e la sua opera realizzata dalle polacche Orsoline dell’Unione Romana) è il sesto volume della collana Duchowość klasztorów polskich: przekaz i komunikacja (La spiritualità delle comunità relgiose polacche: il messaggio e il contributo). Questa collana presenta il ruolo che la spiritualità cristiana ha avuto nel passato, nel presente e le potenzialità che essa ha per il futuro.
L’opera delle suore Orsoline dell’Unione Romana costituisce un esempio e testimonia, come la più profonda vita interiore si riveli fonte di ispirazione e motore per le diverse attività di formazione a vantaggio delle persone e della società. Si può dire che questo cammino provenga da molto lontano e inizi proprio con sant’Angela Merici, ma ancora più importante risulta che quest’inizio scaturisce in modo continuo dalla sua profonda comunione con Dio. Anzi analizzando le testimonianze su di lei si è autorizzati a dire: dalla sua vita mistica.
Il volume Św. Aniela Merici i jej dzieło realizowane przez polskie Urszulanki Unii Rzymskiej ("Santa Angela Merici e la sua opera realizzata dalle polacche Orsoline dell’Unione Romana”) è un opera comune del gruppo dei ricercatori del Centro Internazionale di Studi S. Angela – S. Orsola, del Centro Mericiano, Università Pontificia di Giovanni Paolo II a Cracovia, della Facoltà delle Scienze Sociali, dell’Istituto di Giornalismo e di Comunicazione Sociale, della Cattedra di Spiritualità in Media e Relazioni Sociali, della Facoltà di Teologia e degli ambienti legati alle Orsoline in Italia e in Polonia.
I contributi degli autori di questo libro indicano, nella prospettiva della spiritualità cristiana, alcuni campi e modi in cui lo spirito mericiano ispira, prende con sé, riempie, purifica, corregge, forma, fa crescere, traccia la strada. Si tratta dell’incontro (che non sempre dal punto di vista umano è facile, ma che si rivela anche molto fecondo) fra la fede e i valori umani: ne risulta la sua pedagogia; sembra naturale, ma nello stesso tempo sorprende come proposta testimoniata e attuale, d’amore (prof. Gianpietro Belotti).
Possiamo capire meglio il contributo di sant’Angela nell’approfondimento della fede e della cultura cristiana (prof. Urszula Borkowska OSU). E svolto il tema del carisma mericiano e della spiritualità delle orsoline (prof. Jerzy Wiesław Gogola OCD). La vita interiore della santa e quella da lei proposta viene presentata come ispirata, formata e nutrita dalla Parola di Dio (prof. Wojciech Misztal).
Si presenta anche il legame nuziale con Cristo e la maternità spirituale secondo l’ispirazione mericiana (dott. Grażyna Weronika Dryl OSU). Uno dei capitoli è consacrato alla visione della persona umana e del suo itinerario di santificazione e verso la piena santità (mons. prof. Andrzej Siemieniewski). Il lettore può cercare di individuare le tracce dello Spirito Santo, del suo operare nella vita e nelle opere di Angela Merici (prof. Wojciech Zyzak). Abbiamo anche l’opportunità di farci guidare e ispirare da una riflessione sulla formazione e sull’educazione secondo lo spirito mericiano, sul loro contributo e attualità (prof. Janusz Mastalski).
Due ultimi capitoli sono dedicati alle opere mericiane delle suore orsoline in Polonia a Kraków. Leggendo si è invitati, da ospiti, ad attraversare la porta del convento, a ritracciare i legami fra sant’Angela e la comunità delle suore orsoline di questa città, con la volontà di conoscerla meglio, tramite la ricerca archivistica e il lavoro scientifico (mgr Iwona Naglik OSU). Non manca la presentazione della storia della realizzazione della misione educatrice delle orsoline da parte della comunità delle suore a Kraków, cioè della ricchezza delle loro opere, del loro sviluppo, non di rado della loro difesa, dei successi, sia del riconoscimento ufficiale sia da parte delle alunne (dott. Anna Rogozińska).
prof. dr hab. Wojciech Misztal
Head of the Chair of Spirituality in the Media and Social Relations (Direttore della Cattedra di Spiritualità nei mezzi di comunicazione e nelle relazioni sociali).

27 febbraio 2013





 

Italiano


Translate this page